ottod’ame, il dandy chic che vorrei

Ho scoperto da poco, leggerezza imperdonabile da parte mia, Ottod’Ame, brand Made in Italy, che ha però un retro gusto dandy un pò parigino, che si esprime appieno nella collezione Fall Winter 2016.

Adoro la scelta del tweed per il completo maschile blazer pantaloni, o il vellutino a coste così seventies, Jane Birkin avrebbe sicuramente apprezzato e così io. Non manca il bomber in seta lucida, le midi morbide, e la maglina gold che fa subito studio 54. Cosa volere di più?

www.ottodame.it

 

1cdbf939dede7a2e9ec7e480085cc23b

 

6baee0b5f230db619a89f3bbd80cb1ae

 

6f3792425fc1b8aa5f504e262c414def

 

7c9860101ce21b9d202c5ef32ad0095c

75a6aaff7078ad4a95c445ce27d7f60b


140d6a745d0a65ca2345da57701e5830

439e6340a888141334f567a0d41f5fc1

551ad2cb3aebe17b05afabbe1cb23179

7140bc8e7aceda9c03dd44df6dd415c4

bb3af7b8b9cfd8060a578a82488f95e7

c58d2d8b6493a50cb08d08ad47526652

d822fb054a010af9ccd18910de469702

dc73603c891e5a1604fc6d38565b83d8

e16ba04e04834e67cc8c6447bce82f36

Share This:

back in the 1983

Inutile negare che gli anni 70 siano tra i miei preferiti, ma per questo outfit sono saltata direttamente nella macchina del tempo dritta ai primissimi anni 80. Quelli in cui le spallone imbottite non avevano fatto ancora la loro comparsa, ma le estrosità dei primi anni settanta si stemperavano verso una vena country di camicette stile coloniale e rigore da inizio secolo.
Il pezzo forte è sicuramente la gonna pantalone in lino, color avorio, vintage dell’epoca, che ha un sapore vagamente coloniale. L’ho abbinata con una camicia a quadretti stile provenzale, e con accessori in ecosuede che ben si abbinano al periodo di riferimento.

Gonna-pantalone: vintage
camicetta: Zara
Scarpe e borsa: Zara

I don’t deny that seventies era was always my fav, but this outfit is jumped straight from the early eighties. Before the big shoulder but after the optical pattern, when the farm-style and the old siecle mood was the inspiration.

The skirt pants is the beginnig, original vintage from this period, colonial mood for the linen and the avorio colour. The blouse in small check in provenzal style, and the shoes and bag in ecosuede are perfect for this late seventies early ’80!

skirt pants : vintage
blouse, shoes and bag: Zara

Location: Rimini

All photos by Nara Zafferri

 

 

 

 

Share This:

Capri e la mia esperienza all’ Hotel La Palma

Era da tempo che volevo visitare l’isola che per anni è stata l’emblema della Dolce Vita. Negli anni della Hollywood ruggente non c’era un attore, regista scrittore o personaggio di spettacolo che non soggiornasse nella bellissima Capri, che era il regno del jet set più blasonato.
Attrici del calibro di  James Dean, Ursula Andress, liz Taylor, e si potevano immortalare mentre gustavano delizie locali sedute ai tavoli dei ristoranti più in voga.
Certo ora Capri è molto cambiata, ma è innegabilmente sempre un posto incantevole, pieno di fascino e di mistero, dove tutto sembra insieme possibile e irreale.
L’hotel La Palma è l’Hotel più antico di Capri, situato a due passi dalla piazzetta nella zona pedonale, e dalla sua terrazza si può vedere tutto il passeggio della bella gente dell’isola mentre si sorseggia un cocktail.
L’accoglienza è stata davvero ottima, la hall ha quell’atmosfera un retro ma non troppo, un sapore di moderata nostalgia.

La sera abbiamo cenato al ristorante dell’albergo, sulla fresca terrazza, un servizio impeccabile, un menù ricco al punto giusto, ho mangiato i famosi tortelli capresi, e alcune specialità come le polpettine di melanzane, devo dire davvero gustose. Il tutto annaffiato da un ottimo vino rosso robusto.
La cucina è curata come anche i cocktail, tutto di alta qualità e ben servito.

Il mio outfit per la cena 

La mattina abbiamo gustato una colazione perfetta, internazionale, uova, mozzarelle, pomodori freschi, frutta e naturalmente un cabaret di dolci di ogni genere.

la mia più che lauta colazione!

Sotto consiglio del gentilissimo direttore dell’albergo abbiamo pranzato al ristorante La Zagara, ad Anacapri, un delizioso  ambiente in cui si possono gustare piatti scelti circondati da alberi di limone carichi di frutti. Abbiamo mangiato le linguine al limone, servite dentro mezzo limone, e che ve lo dico a fare, me le sogno ancora adesso!!

Non ci siamo fatte mancare niente, neanche alcune giornate al mare, che come potete vedere è più limpido di un vetro, non sarei più uscita dall’acqua manco fossi tornata una bimba di 10 anni.

Share This: