Come un gangster anni ’30

Nella bellissima cornice di Villa Signorini a Ercolano, una villa del XVIII secolo che è adesso sede dell’hotel 4 stelle, abbiamo trascorso qualche giorno in visita alle terre partenopee, e abbiamo colto l’occasione per scattare qualche foto nel magnifico giardino dell’Hotel.

Ho voluto indossare un outfit dal sapore un pò maschile, con pantaloni  Essential con doppia piega e gamba ampia, che richiamano subito i gangster degli anni 30. Una camicia vintage anni settanta e un paio di pump in vernice di Zara completano il look.

Come borsa, una vintage bag in velluto, che è stato grande protagonista delle  sfilate Autunno Inverno soprattutto  negli accessori.

Un outfit contemporaneo ottenuto mischiando nuovo e Vintage, i toni sono quelli dell’autunno, i brown e l’avorio dei pantaloni si sposano e rendono il tutto elegante ma disimpegnato.

 

dscf2765

 

dscf2766

 


dscf2773

 

dscf2776

 

dscf2779

 

 

dscf2795

 

dscf2796

 

dscf2821

 

Trouser: Essential (you can get @ Casa Clarita shop, Collecchio)

Blouse: vintage  (@ flamingobeack boutique, Parma)

Shoes: Zara

Bag: vintage

Sungasses: Rayban

All photos are from Nara Zafferri

Share This:

Wrangler Body Bespoke™: ovvero ogni fondoschiena merita il suo jeans

lr_bb_campaign_2
Wrangler – storico colosso del denim americano,di cui vi ho già parlato qui con la tecnologia Body
Bespoke™
, per creare jeans dal fit perfetto in ogni taglia. Perchè si sa, i fondoschiena non sono tutti uguali. E non è affatto giusto che solo le poche fortunate dotate di chiappe da urlo possano figurare bene, anche noi mortali vogliamo fare la nostra porca figura quando indossiamo il capo che più di tutte noi amiamo. 

Ma come ha fatto Wrangler  a compiere il miracolo?

Wrangler
ha  commissionato uno studio alla University of California, facendo ai loro ingegneri una domanda fondamentale: quale elemento di ogni taglia rende un modello di
jeans perfetto, almeno visto da dietro? Ecco la sorprendente risposta: la posizione delle tasche. Body Bespoke™ utilizza quindi una nuova tecnologia – basata principalmente sulla
posizione, dimensione e angolazione delle tasche posteriori, che vengono disposte e graduate in proporzione a ogni taglia per creare il jeans perfetto per ogni corpo femminile,
dal più snello al più curvy. In questo modo, ognuna delle 10 taglie proposte da Body Bespoke™ di Wrangler viene sviluppata individualmente per garantire che ogni paio di jeans
si adatti perfettamente alla persona che li indosserà, migliorando il fit dei jeans e adattandoli con precisione alle varie vestibilità. I jeans Body Bespoke™ di Wrangler sono disponibili nelle
versioni High Rise Slim e High Rise Skinny in 14 lavaggi diversi, per accontentare ogni stile e ogni trend.

Per il lancio di Body Bespoke™, Wrangler ha scelto Kimbra – cantautrice e musicista neozelandese, nonché vincitrice del Grammy Awards e di altri importanti premi internazionali
– collaborando per una campagna il cui obiettivo è quello di cambiare radicalmente l’immagine della donna nel settore della moda, celebrandola per quella che è e per i suoi
successi. Nel video realizzato per Wrangler, Kimbra parla dell’importanza di essere “more than a bum” con quattro entusiasmanti ambassador Body
Bespoke™: l’italiana Francesca Piccinini, medaglia d’oro e campionessa olimpica della pallavolo, l’inglese Paris Lees, giornalista e attivista per i diritti LGBT,
la polacca Gabriela Drzewiecka, giornalista musicale e speaker radiofonica e Nikeata Thompson, ballerina e coreografa britannico-tedesca.

 

 

“Abbiamo disegnato i jeans Body Bespoke™ per la donna Born Ready™ , vogliamo che questa donna concentri
la sua attenzione sugli aspetti veramente importanti della sua vita, su ciò che la rende unica. Il jeans deve quindi modellarsi e modellare il suo cospo senza constringerlo, senza snaturarlo, ma valorizzandolo. Kimbra è la persona giusta per trasmettere questo messaggio a tutte le donne”.

 

paris_sitting paris_activist

nikeata_dance_2 nikeata_choreographer

francesca_olympian francesca_portrait

gabi_portrait gabi_title

Share This:

L’angolo dello sconsiglio: MFW edition

Milano Moda Donna: l’edizione settembrina come vi avevo già anticipato mi ha lasciato non poco perplessa: il mood anni settanta che tanto mi è caro si è annacquato, e siamo tornati a cavalcare l’onda anni ’80, e attenzione attenzione: sono tornate, loro, si proprio loro: le SPALLOTTE. Io che credevo che fossero ormai una specie estinta, eccole rispuntare in passerella. E anche qui come sapete ci toccherà masticarle per un bel pò.

Ancora, troviamo il jeans Tie and Dye, i bottoni alla militare, le cinturone da piratesse, le giacche over, (ma proprio over), ruches un pò ovunque, e sempre il buongusto di Piliph Plein.

 

alberto-zambelli-rs17-0132_oggetto_sfilata_430x620
Alberto Zambelli
burani-rs17-2117_oggetto_sfilata_430x620
Burani
cavalli-rs17-1948_oggetto_sfilata_430x620
Cavalli
fay-rs17-0720_oggetto_sfilata_430x620
Fay
ferretti-rs17-0755_oggetto_sfilata_430x620
Alberta Ferretti
jil-sander-rs17-2105_oggetto_sfilata_430x620
Jil Sander
marni-rs17-0024_oggetto_sfilata_430x620
Marni
marras-rs17-0901_oggetto_sfilata_430x620
Antonio Marras
max-mara-rs17-0045_oggetto_sfilata_430x620
Max Mara
msgm-rs17-2242_oggetto_sfilata_430x620
msgm
plein-rs17-2178_oggetto_sfilata_430x620
Philip Plein

 

Share This: