Come ci si sente a invecchiare? Stupiti

L’invecchiamento è, in generale, il processo naturale che conduce ad un aumento dell’entropia in un qualunque sistema fisico. Wikipedia

Stavo guardando una mia foto. Gli abiti sono i miei, la pettinatura anche …ma qualcosa nel viso. E’ il viso di un signora. Le rughe intorno agli occhi le guance che cominciano a rilassarsi, il contorno che non è più definito come qualche anno fa. Non è un problema, non sono spaventata dall’invecchiare, ma è come se l’immagine interiore che ho di me e quella che mi rimanda lo specchio non fossero uguali.

La mia migliore amica, mentre stavamo parlando di conoscenti comuni, mi ha chiesto: ma secondo te anche noi da fuori siamo così? Intendeva naturalmente dire così invecchiate. La domanda sembra stupida, certo che anche noi siamo invecchiate. Ma  non te ne accorgi. succede e basta. e ti svegli una mattina ti guardi allo specchio e quella non sei tu, è una versione di te che non riconosci. Perchè dentro il tempo non è passato. Questo è il motivo per cui  a volte si rischia di diventare grotteschi o ridicoli. non  perchè si vuol fare i giovani a tutti i costi. ma perchè dentro ci si sente ancora giovani, e non ci si riesce a relazionare con un corpo che, in disubbedendo al volere della testa. fa il suo naturale e giusto decorso.

Share This:

vintage afro style: dai Black Panther ai papponi

Ho recentemente guardato la serie The Deuche- la via del porno, serie HBO ambientata negli anni settanta proprio del quartiere omonimo di New York.

Tra bar malfamati, mafiosi, polizia corrotta, papponi e prostitute si snocciolano le storie dei nostri protagonisti, James Franco e una strepitosa Maggie Gyllenhaal su tutti. Ma il telefilm è ricco di personaggi minori di interesse, sia per le caratteristiche che li contraddistinguono, sia per la cura degli abiti.

the deuche poster

Consiglio assolutamente la visione, soprattutto se come me avete una predilezione per la moda anni settanta New York style. E un particolare alla moda dei neri, che in quegli anni aveva delle connotazioni molto precise. I Black Panther e i loro turtleneck neri, e l’immancabile pettinatura afro a casco erano gruppi di rivolta armata per i diritti dei neri, e il loro forte look ha condizionato l’immaginario di molti registi contemporanei, primo tra tutti Quentin Tarantino.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Panthers listen to Huey Newton give a radio talk during Bobby Seale’s trial. Man with cane is Tim Thompson, a leader of the New Haven office. May, 1970

Share This:

le feste si passano in famiglia

Ogni anno credo che sarà meglio. Non lo è mai. Credo che mi abituerò, che non ci farò più caso, che diventerò impermeabile, repellente, insensibile. Ma queste mie attese restano disilluse.

Le feste si passano in famiglia. La Famiglia. Per tutto l’anno puoi ignorarla, fare finta che non ci sia, far finta di essere passata oltre. Ma come la morte e le tasse, puntualmente arriva il Natale, e ti ritrovi faccia a faccia con la tua Famiglia.

Capisco sempre di più che l’unico modo per sopravvivere sia lasciarsi tutto alle spalle, in senso figurato intendo. I genitori non cambiano, perchè le persone in fondo non cambiano. Probabilmente anche i danni che hanno causato non saranno mai riparati.  Io sarò sempre quella che sono, e potrei continuare in eterno ad aspettarmi qualcosa che non avrò mai. Delle scusa magari.

Mia madre ormai è scomparsa e con lei la possibilità di un riconciliamento impossibile. Mio padre è anziano, e accampa pretese come se fosse sempre stato il padre dell’anno. E io perchè rimango? La risposta l’ho avuta guardando un film l’altra sera, The Meyerowitz Stories: quando un fratello chiede alla sorella perchè rimane vicino al padre in ospedale, malgrado l’abbia sempre trattata con indifferenza, lei gli rispode: because I’m a decent person. Perchè sono una persona come si deve.

Forse l’unica cosa che ci resta è non essere uguali a loro, essere migliori. La mattina quando mi guardo alla specchio, l’unica cosa che mi da forza è vedere una persona diversa. Diversa dai membri della mia Famiglia.

 

Share This: