‘L’Italia a Hollywood’ in mostra al Museo Ferragamo a Firenze

Dal 24 maggio al 10 marzo 2019, Palazzo Spini Feroni ospiterà la rassegna ‘L’Italia a Hollywood’a cura di Giuliana Muscio e Stefania Ricci.

Siamo state recentemente a visitare la mostra al Museo Ferragamo a Firenze ‘L’Italia a Hollywood’, che ripercorre la storia di alcuni importanti attori di origine Italiana che hanno sfondato negli Stati Uniti e nella selettiva Hollywood grazie alle loro impareggiabili doti.

Un percorso molto simile a quello dello stesso Ferragamo che ricordiamo si sposta a Los Angeles e diventa lo stilista delle star, conteso e acclamato dalle più grandi celebrità dell’epoca .Durante questo periodo lo stilista collaborò con i registi più famosi del tempo, come David Wark Griffith e Cecil B. DeMille. Sono anche gli anni dell’apertura dell’Hollywood Boot Shop, il negozio in Hollywood Boulevard frequentato da star del calibro di Mary Pickford, Pola Negri, Charlie Chaplin, Joan Crawford, Lillian Gish e Rodolfo Valentino.

Leggi tutto “‘L’Italia a Hollywood’ in mostra al Museo Ferragamo a Firenze”

Share This:

La rivincita delle scarpe comode

La rivincita delle scarpe comode

Le scarpe con il tacco alto sono le gioie e i dolori di noi donnine: da un lato ci regalano utili cm e slancio di gamba, dall’altro i mal di piedi che non ti dico!

Ebbene sì, per essere eleganti non serve più svettare su tacchi a spillo vertiginosi. La moda contemporanea ci spinge nella direzione opposta, una sorta di ribellione in cui lo stile acquisisce nuove forme. E le scarpe Janet e Janet non sono da meno. Qualità e bellezza in linea con le ultime tendenze

Scarpe basse, le cosiddette flat shoes, comode e raffinate. Negli ultimi anni hanno pian piano acquistato popolarità ed una dignità pari a quella del tacco in outfit eleganti. Ballerine, sandali e slippers. Quest’ultime in particolare, sono quel genere di scarpe che vengono amate oppure odiate senza mezzi termini. Sono abbastanza eleganti da essere indossate a lavoro o al posto dei tacchi e si abbinano bene anche ad un look casual. In una parola: versatili. Le ballerine sono poi un classico, abbinate a un abitino o con dei capri danno subiti quell’aria chic e rilassata tipica degli anni ’60!

Leggi tutto “La rivincita delle scarpe comode”

Share This:

menopausa: come affrontarla (con umorismo)

Menopausa. Perchè non se ne parla abbastanza.

L’età della vergogna. Argomento poco amato e molto insidioso, in un’era in cui  è vietato invecchiare, forever young a ogni costo e a ogni prezzo.

Malgrado i nostri sforzi, il ciclo naturale della vita si fa beffe dei tentativi di restare giovani, e un certo punto  passati i quaranta ( che ricordiamolo sono i nuovi venti…) il nostro sistema riproduttivo ci fa un bel salame e si mette in pensione.

E non si scappa. Portandosi appresso tutta una serie di disagi di diverso ordine e intensità a seconda della persona, stile di vita e genetica.

 

La menopausa ci costringe a una qualità di vita non ottimale

 

Vietato parlarne. Se stai male, vai a fuoco ogni tre minuti per le vampate, soffri di disturbi nelle parti più nascoste o ingrassi anche se mangi solo aria, se la notte non riesci a dormire, o sei isterica peggio del peggior pre-ciclo solo costantemente tutti i giorni, meglio che te lo tieni per te.

Quando si aspetta un figlio tutte le donne, madri, nonne, zie e amiche lì a dettagliarti tutto quello che ti potrà capitare; per la menopausa zero. Ci arriviamo tutte impreparate. Persino il ginecologo ne accenna come a qualcosa ti devi bere da botte così com’è.

Invece molto si può e si deve fare. Esistono in commercio molti prodotti naturali o meno naturali che funzionano. Bisogna avere la pazienza di provarne fino a trovare quello giusto. Naturalmente i miracoli non esistono e qualche sintomo persiste, ma diventa molto più sopportabile.

 

Menopausa: stare meglio si può

Testati come efficaci per vampate, sbalzi di umore e insonnia sono gli integratori a base di isoflavoni dagli estratti titolati di Kudzu e Trifoglio Rosso che svolgono una azione estrogeno-simile che compensa così gli effetti del decadimento degli ormoni femminili e tutte le loro conseguenze a livello sintomatologico e fisiologico come Pausanorm forte, o quello senza estrogeni a base di estratto di polline purificato  Femal, entrambi efficaci, ma esistono anche quelli a base di soia, come che sono discussi ma che funzionano per molte.

Un problema da non sottovalutare è lo scompenso nella flora batterica delle nostre parti intime, che comincia a cambiare già da prima della menopausa. La minore idratazione della mucosa  rende il nostro cespuglietto  territorio fertile per candide e ogni possibile fungo o germe che sta su questa terra. Meravigliosi per questo sono gli ovuli, compresse e gel a base anche di fermenti lattici (!!) come Estromineral, da usare a cicli di una settimana e poi una o due volte a settimana, per mantenere la mucosa idratata ripristinando la flora batterica, oltre a combattere il distrofismo muscolare e proteggere dai piccoli traumi.

Anche una corretta alimentazione può aiutare, vi rimando a qui per approfondimenti.

Ovviamente tutto questo solo se siete in buona salute generale e   la vostra situazione non è compromessa da altri fattori ( tumori o altre patologie), e comunque sempre sotto controllo del ginecologo.

Non sentitevi in imbarazzo: se state male nel vostro corpo che cambia, non tacete. Stare meglio si può e si deve.

Share This: