l’angolo dello sconsiglio: make up estivo

Estate, caldo, sudore, capelli appiccicati alla fronte, palpebre appiccicaticce: non so voi ma più o meno d’estate questa è la situazione del mio viso, ed ecco che pensare al make up estivo mi fa anche un pò sorridere. La riviste patinate ci propinano questi bellissimi e impegnativi make up, con colori vivace e pastello, dall’effetto bagnato, ma non di sudore.
Ecco se voi riuscite a farlo e tenerlo malgrado il caldo, buon per voi. Io personalmente preferisco puntare a qualcosa di più gestibile, magari più natural.

Molto importante è l’incarnato,  se abbiamo già una base di abbronzatura meglio, altrimenti possiamo utilizzare terre in polvere mat, magari meglio se mineral, e illuminare sulle guance sulla fronte con una terra shimmering, che ci regalerà subito un bell’aspetto sano. E che sarà facile da ritoccare durante la giornata se il trucco dovesse cominciare a cedere mentre il calore ci scioglie la faccia.
Sconsiglio senz’altro qualsiasi foundation in crema, fondotinta vari, qualsiasi cosa cremosa diventerebbe pappetta nel giro di poche ore.

lnhuòioònionionò ioò huoò huò

Per le palpebre io uso solo la sera degli ombretti effetto bagnato di colori sulle tonalità dell’oro e del bronzo, per il giorno un leggero velo di rosa cipria e molto mascara, che non cola anche con il caldo.

Diamo quindi rialto alle sopracciglia, grandi protagoniste negli ultimi anni, la Benefit ha fatto tutta una linea apposta per domarle e definirle, e lasciando gli occhi molto naturali con poco make up, delineare e pettinare le sopracciglia ci aiuta a intensificare lo sguardo.

GRande focus sulle labbra, dai toni naturali, ma anche  a quelli più scuri, mattone, brown, cioccolato, fino ai ciliegia e rossi, con il trucco leggero sugli occhi via libera alle labbra, che tengono il rossetto anche con il caldo più torrido.
In questo modo il vostro make up rimarrà anche se non impeccabile almeno accettabile per diverse ore, provare per credere.

kiko

Share This:

il mio primo video tutorial: easy sixties make up

Quante volte abbiamo sognato di avere lo sguardo da gatta di Monica Vitti….ecco per quello non basta un tutorial, ci vuole un miracolo…ma noi possiamo comunque divertirci a giocare a fare le dive francesi degli anni sessanta con un make up facile facile.

E’ il mio primo video tutorial, e l’agitazione era tanta, ma spero che il risultato vi possa essere utile!


Errata corrige, il rossetto nude che uso non è Kiko naturalmente ma Sephora, mea cupla!!

Share This:

pelli sensibili summer alert: body shop ci regala un aiuto prezioso per l’estate

Se come me avete la croce di una pelle delicata e sensibile, il freddo intenso come il caldo estivo possono essere davvero un grosso problema.
Certo una bella abbronzatura ci può donare un aspetto sano e naturale, ma se si ha la pelle sensibile meglio attenersi ad alcune regole furbette che ci aiuteranno ad avere un colore più uniforme e ci preserveranno da brutte sorprese come rossori, rughette e pelle disidratata.

—Eseguire preventivamente una pulizia accurata della pelle, io personalmente evito gli scrub, eccessivamente aggressivi, e prediligo una maschera all’argilla che pulisce a fondo e insieme nutre la pelle.

— Prendere il primo sole a piccole dosi, meglio nelle ore meno calde, come la mattina e la sera, e nelle ore centrali difendersi magari con una visiera o con un cappellino di paglia, in modo da abituare gradatamente la pelle al sole.

—bere molta acqua e mangiare molte verdura e frutta, soprattutto quelle ricche di carotene come le carote, ma anche verdure a foglia verde come gli spinaci, e frutti ricchi di anti ossidanti come i kiwi.

—infine utilizzare una crema con filtro solare alto, che farà filtrare sulla nostra pelle sensibile solo i raggi buoni, e ci difenderà da quelli troppo aggressivi.

Qui entra in campo SKIN DEFENCE, la nuova crema all-day di BODY SHOP; l’ho testata per voi, e vi garantisco che la mia pelle oltre che sensibile è davvero problematica.
La texture è molto leggera, più liquida delle creme a cui sono abituata, quindi si assorbe in un baleno.

 Avevo pero paura che non idratasse a sufficienza vista la texture, invece una piccola goccia e la pelle è subito idratata, non unta e con un bell’aspetto.

Con la sua barriera 50+ difende non solo dai raggi nocivi, ma anche dallo smog e dal vento, e quindi quest’anno, #estatenontitemo.

Voi l’avete già provata?

Share This: